Cellule di evangelizzazione: «Voi aiutate la comunità parrocchiale a diventare una famiglia»

art 29 seminarioTutta la comunità di Sant’Eustorgio (parrocchia e Organismo Internazionale di Servizio per le Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione) ha spalancato le porte della sua meravigliosa Basilica, ma anche quelle del suo cuore, ai fratelli venuti da molte parti del mondo per apprendere il metodo delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione, che da quasi 30 anni è usato per avvicinare a Gesù chi incontriamo quotidianamente.

A importarlo e adattarlo alla parrocchia nel 1989, è stato l’allora parroco di Sant’Eustorgio, don Pi.Gi. Perini, fondatore e presidente dell’Organismo: “Da molti anni il Signore ci dona di vivere questa esperienza, per mezzo della quale molte comunità parrocchiali, sparse in numerose nazioni del mondo, si sono arricchite di tante persone che hanno potuto sperimentare la gioia di sentirsi amati da Dio grazie alla vicinanza dei fratelli, così da poter testimoniare la bellezza dell’aver incontrato il Signore”, dice don Pi.Gi. «Voi aiutate la comunità parrocchiale a diventare una famiglia», ha detto Papa Francesco incontrando il gruppo il 5 settembre 2015 in Sala Paolo VI: l’esperienza pastorale delle Cellule, fondandosi sulla preghiera e sul servizio rivolti ai membri del proprio oikos, ci consente di dare vita nuova alle nostre relazioni abituali e quotidiane, risvegliando nei fedeli laici la consapevolezza di appartenere ad una famiglia speciale, che é la parrocchia, ardente di fede e proiettata alla evangelizzazione dei lontani.

Il 29° Seminario è partito alle 11.00 di giovedì 24 maggio, per concludersi con un’agape fraterna domenica 27 maggio. Molti i momenti, come le sante Messe delle 18.30 di giovedì 24 e delle 17.30 di venerdì 25, giornata terminata con la visita alle cellule, per vedere de visu cosa sono e come vivono. Di sicuro interesse l’insegnamento dell’attuale parroco di Sant’Eustorgio don Giorgio Riva, dal titolo: “Voi aiutate la comunità parrocchiale a diventare una famiglia”.
Le parole del Papa ci spingono e ci incoraggiano a fare della parrocchia un luogo vero e autentico, sottolineando come la vita di una comunità cristiana possa assomigliare a un vero e proprio nucleo familiare, in cui emozioni e sentimenti sono umanamente espressi, ma che con la presenza di Gesù e la fede in Lui si santificano.

Infine la Santa Messa alle ore 12.00, presieduta da S. E. Mons. Rino Fisichella, Presidente Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. Sempre sabato alle 21.00 si è tenuto il consueto concerto vocale e strumentale diretto dal maestro Michele Brescia, che ha intonato le lodi al Signore per le meraviglie che compie.
Il Seminario chiude i battenti con la Celebrazione Eucaristica domenica 27 maggio alle 11.00 e con la seguente agape in oratorio.
Gli iscritti sono stati 140, di cui 22 sacerdoti e 5 diaconi. I Paesi di provenienza sono i più disparati: dal Camerun all’Inghilterra, dalla Repubblica del Congo al Belgio, dall’Uganda al Canada, alla Costa d’Avorio. Sono arrivati anche 13 laici da Taiwan, guidati da un sacerdote vietnamita, che fanno parte della parrocchia del Sacro Cuore a Taipei, dove sono già presenti 30 cellule.
Tutto il seminario e gli interventi sono stati tradotti in simultanea in 6 lingue: inglese, francese, spagnolo, tedesco, ungherese e cinese.

 

Visit www.betroll.co.uk the best bookies